Adamo ed Eva, emerge il libro completo dal pozzo di internet, il libro segreto della CIA che racconta la fine del mondo

Omega Click 26/07/2023

Quello che ho il piacere di presentarvi in questo articolo è un libro riservato della CIA sullo spostamento dei poli che parla della fine del mondo e dell’estinzione della razza umana rimasto Top Secret per 60 anni. Parla di estinzioni di massa e della vera storia di Adamo ed Eva. Segui questo video fino alla fine perchè è talmente interessante che ha il potere di trasformarti il lobo frontale in un budino di gelatina alla fragola.

Tutto iniziò nel lontano 1966 quando un noto ingegnere dell’Aeronautica Americana ha pubblicato un libro con informazioni che potrebbero avere un grande impatto sulla società umana, ma prima che qualcuno potesse leggerlo, prima che qualcuno avesse il coraggio di pubblicarlo, fu letteralmente classificato dalla CIA. Fu reso Top Secret dalla CIA.

Attenzione eh, non parliamo della storia romanzata di chissà quale agente segreto ma letteralmente della vera storia che si cela dietro a questo documento ufficiale che chiunque può trovare sulla Reading Room ufficiale del FOIA della CIA sul sito ufficiale consultabile tramite una semplice ricerca di Google.

Abbiamo appreso della sua esistenza solo pochi anni fa, nel 2013 a causa di una richiesta ai sensi della libertà di informazione.

La CIA ha rilasciato infatti solo 57 delle 284 pagine del libro e quelle pagine sono state, secondo le stesse parole della CIA, “sanificate” a fronte di varie revisioni.

La domanda che cercherò di esplorare in questo video è la seguente;

Perché la CIA pensa che questo libro sia così pericoloso da doverlo nascondere al pubblico per 60 anni? E qualcuno dirà “dai, i soliti sospetti infondati”

E invece no! Parliamo letteralmente di un libro scritto nel 1965 e declassificato nel 2013, non c’è alcuna obbiezione da fare.

Questi sono i fatti.

Il libro misterioso di cui non conoscevi l’esistenza

Perchè la CIA ha nascosto questo libro per 60 anni? E perchè continua a tenere Top Secret più della metà del fascicolo? Voglio dire, è solo uno stupido libro catastrofista che spoilera la fine del mondo non è così?

E allora perchè tenerlo nascosto? Di cosa parla questo libro? E perché l’uomo che l’ha scritto descrive la fine del mondo in modo così preciso?

Tutto sembra derivare da diversi video di TikTok che hanno promosso questa teoria di “Adamo ed Eva” affermando che i poli magnetici della Terra presto si sposteranno, il che significa secondo alcuni che seguiranno condizioni meteorologiche estreme.

Tutto raccontato in modo molto estremo e catastrofista.

Il tutto è diventato sempre più virale quando a conferma di una simile teoria arriva uno strano libro degli anni 60 classificato dalla CIA e pubblicato da un certo Chan Thomas, un ufficiale dell’Aeronautica Militare che, a quanto pare, entrò in possesso di determinate informazioni segretate.

Per farvela breve, Thomas afferma nel documento che i poli magnetici della Terra si invertono di 90 gradi ogni poche migliaia di anni, ed è proprio per questo che varie civiltà antiche sono state spazzate via.

L’ufficiale dell’Aeronautica suggerisce che il primo diluvio sia avvenuto con Adamo ed Eva, il secondo con Noè e che il terzo sia imminente.

Sebbene il tutto fosse rimasto nell’ambito delle teorie cospirazioniste poco note, a gennaio la bolla mondiale relativa a questo documento è esplosa dopo che si è fatta strada all’interno del Podcast più seguito del mondo, quello di Joe Rogan, dove ha discusso di teorie e miti simili con lo YouTuber Jimmy Corsetti.

Ora, siccome ultimamente di teorie catastrofiste insensate correlate al clima, di allarmismo mediatico se ne fa tanto, siccome sono comparsi dei titoli talmente ridicoli correlati al clima sui giornali italiani che anche solo la metà basterebbe a farci diventare stupidi, ho deciso di affrontare il tema a modo mio, ed è per questo che vi parlerò in modo approfondito di questo documento e del suo strano, veramente stranissimo contenuto.

Cosa dice la scienza?

La scienza non appoggia assolutamente (ripeto, così da evitare fraintendimenti) NON appoggia la teoria secondo cui lo spostamento del campo magnetico terrestre o dei poli sia correlato al cambiamento climatico.

Il Langley Research Center della NASA fa sapere che letteralmente non esistono ne prove ne scienza dietro a nessuna delle affermazioni sul cambiamento del campo magnetico terrestre associato al cambiamento climatico.

Non ci sono prove che il clima terrestre sia stato influenzato in modo significativo dalle ultime tre escursioni del campo magnetico, ne da altri tipi di escursioni avvenute, pensate, negli ultimi 2,8 milioni di anni.

I poli magnetici della Terra si spostano e i poli nord e sud magnetici del nostro pianeta cambiano nel tempo. Possono anche cambiare posizione, secondo la NASA, ma è tutto graduale.

La NASA ha spiegato ufficialmente che:

“Poiché le forze che generano il nostro campo magnetico cambiano costantemente, anche il campo stesso è in continuo mutamento, la sua forza aumenta e diminuisce nel tempo”, e ciò:

“Fa sì che la posizione dei poli magnetici nord e sud della Terra si sposti gradualmente, e addirittura si capovolga completamente ogni 300.000 anni circa”.

Gli stessi fossili ritrovati non mostrano prove che le grandi inversioni dei poli abbiano causato grandi cambiamenti climatici e per quanto controverso sia, questo è un punto saldo della ricerca scientifica in merito alla quale l’intera comunità scientifica internazionale concorda all’unanimità.

Ufficialmente quindi, (è bene chiarire il tutto prima di esporre il contenuto del documento) ufficialmente, secondo la scienza, le due cose non sono correlate.

Tanti dubbi e poche risposte

E allora perchè, mi chiedo io, in quanto ministro delle domande senza risposta, la CIA, dico, la CIA, che probabilmente detiene attualmente i più grandi segreti della razza umana, si è interessata di porre sotto un grado di classificazione specifico un semplice libro che parla di eventi catastrofici senza senso che non vengono confermati dalla scienza? Cosa da fastidio di questo documento?

E mi faccio un’altra domanda, la scienza parla di uno spostamento completo dei poli ogni 300.000 anni circa, e se questo spostamento avvenisse anche solo nella metà del tempo? Sicuri che tutto questo non influirebbe sulle condizioni del pianeta?

E siamo davvero sicuri che le nostre incursioni aggressive su questo pianeta non abbiano accelerato questo processo? E nel caso, che cosa comporta?

Questo studio pubblicato nel 2014 dall’università di Barkley afferma che se i poli magnetici del pianeta si invertissero completamente nell’arco della vita di un essere umano non provocherebbero cataclismi ma solo danni alle reti elettriche.

L’impressione che ti danno certi video stupidi su TikTok è quella che un qualche evento di questo tipo avverrà rapidamente, ma gli scienziati di tutto il mondo lo contestano.

La NASA osserva che i poli magnetici della Terra si sono invertiti 183 volte negli ultimi 83 milioni di anni e almeno diverse centinaia di volte negli ultimi 160 milioni di anni.

Per quanto però gli scienziati possano confermare cosa non sia avvenuto in passato siamo davvero in grado di prevedere gli effetti a lungo termine delle nostre incursioni dannose sul pianeta?

Affinché il pianeta si ribalti, dovrebbero esserci diversi fattori fisici. Al momento, non c’è energia sufficiente nell’atmosfera superiore della Terra per qualcosa del genere. Inoltre, l’aria non contiene ferro, quindi non esiste un meccanismo fisico noto in grado di collegare le condizioni meteorologiche sulla superficie terrestre con le correnti elettromagnetiche nello spazio e la scienza è molto chiara in merito.

Il contenuto del libro segreto

Ma il libro classificato dalla CIA cari signori, parla di una realtà diversa rispetto a quella che racconta la scienza convenzionale, il libro di Adamo Ed Eva parla di catastrofi, tsunami, e altri disastri che avverranno nel prossimo futuro, affermando che il prossimo cataclisma è imminente.

“Noè? Adamo ed Eva, Vishnu? Osiride? Che cosa hanno in comune? Rappresentano ere distanti, eppure, in qualche modo, si prendono tutti per mano nel prossimo cataclisma e camminano con noi”

Il libro segreto della CIA racconta quanto segue:

“Una volta ogni poche migliaia di anni la materia fuoriesce dal nucleo interno di 860 miglia di raggio nel nucleo esterno fuso e avviene letteralmente un esplosione atomica all’interno della Terra. L’esplosione nello strato ad alta energia del nucleo esterno interrompe completamente la struttura elettrica e magnetica sia nel nucleo esterno fuso che nello strato fuso esterno spesso 60 miglia. E questo ha un impatto sulle calotte glaciali.

Puoi vedere, quindi, che le ere glaciali non sono una questione correlata solamente al ghiaccio che avanza e si ritira; è semplicemente che diverse aree della Terra si trovano nelle regioni polari in momenti diversi, per periodi di tempo diversi, con i cambiamenti tra le posizioni che avvengono in una frazione di un giorno”.

E ci elenca varie voci ed esempi pratici a sostegno della sua teoria secondo cui, determinati eventi catastrofici avvengono più rapidamente del previsto.

  • il mammut Berezovka, congelato nel fango, con i ranuncoli in bocca;
  • L’età delle gole che si trovano sotto alle Cascate del Niagara e alle Cascate di Sant’Antonio, entrambe di circa 6.500 anni;
  • L’improvvisa fine della calotta glaciale del Bacino Laurenziano in Canada, circa 11.500 anni fa;
  • Gli anni ininterrotti di evoluzione delle Galapagos, oltre 11.000;
  • La datazione geologica nel sistema del bacino del fiume Murrumbidgee in Australia, che mostra la fine di una calotta glaciale circa 11.500 anni fa;
  • L’età delle ossa fossili prelevate dalle fosse di catrame del Wilshire Boulevard, oltre 11.000 anni;
  • L’improvvisa fine di tutti i lavori nella città preistorica di Tiahuanaco, Perù, 9.550 a.C., ovvero 11.500 anni fa;
  • Il grande lavoro di Leonard Woolley in Terra Santa, che data il diluvio di Noè a circa 6.000 anni fa;
  • La fine della calotta glaciale del Wisconsin, circa 29.000 anni fa;
  • L’improvviso innalzamento di 200 piedi degli oceani in tutto il mondo da 6.000 a 7.000 anni fa;
  • L’improvviso innalzamento del letto del fiume San Lorenzo 6.500 anni fa;
  • I livelli mutevoli del litorale nella Baia di Hudson;
  • I blocchi di granito delle Alpi, situati sulle pendici orientali delle montagne del Giura, a 4.000 piedi sopra il livello del mare;
  • La scoperta di oltre 8.000 leggende separate sulla sopravvivenza alle inondazioni nella regione della penisola malese;
  • La Pejark Marsh in Australia, che mostra una rapida estinzione di una civiltà 11.500 anni fa;
  • La mappa di Piri Reis, che mostra il Polo Nord nel bacino del Sudan;
  • L’orologio ad acqua egiziano, che concorda con la mappa di Piri Reis;
  • Granito in cima alle montagne intorno alla Death Valley in California!
  • Le grandi stratificazioni del Grand Canyon, delle Badlands, ogni strato omogeneo, che mostrano che vi si depositarono all’improvviso enormi quantità d’acqua;
  • L’età calcolabile delle calotte glaciali dell’Antartide e della Groenlandia, circa 6.500 anni;
  • L’attuale crescita della calotta antartica, circa 293 miglia cubiche all’anno;
  • Le leggende dell’uomo primitivo nella Terra del Fuoco, all’estremità meridionale dell’America Meridionale, del giorno in cui il Sole tramontò nella direzione sbagliata;
  • Le leggende dell’uomo primitivo in Perù del giorno in cui il Sole si fermò;
  • Le leggende degli aborigeni malesi e di Sumatra della lunga notte;
  • La prevalenza della giada in Oriente, che è materiale sollevato dal mantello, vicino ai punti di rotazione equatoriali durante una caduta;
  • La fantastica prova di una fiorente popolazione tropicale nella Siberia artica e in Alaska, completamente spazzata via in una frazione di giorno;
  • La somiglianza delle lingue in tutto il mondo, dal polinesiano al greco, all’egiziano, al maya, all’eschimese, allo yakut, all’orientale e altro ancora;

e molte altre voci che presenta il libro, a sostegno del fatto che in un dato momento, sia avvenuta da un momento all’altro, dal giorno alla notte una grande catastrofe data, secondo lui, da un esplosione atomica avvenuta all’interno degli strati sotterranei del pianeta Terra che ha annullato il campo magnetico terrestre e procurato una repentina accelerazione dei poli, non nell’arco di una vita umana, ma dal giorno alla notte. Anche secondo Platone Atlantide fu spazzata via dal giorno alla notte. Questo libro, molto, molto dettagliato che tenta di sovvertire il dogma scientifico convenzionale che ripudia gli eventi catastrofici ma cerca sempre di promuovere il gradualismo, non è mai stato pubblicato perchè, letteralmente, la CIA, lo ha classificato e tenuto nascosto per 60 anni e letteralmente 223 pagine sono rimaste segrete fino a che…

Il cataclisma e la capsula del tempo

A fronte della lettura di questo libro, ci si chiede se veramente non esistano prove che riconducano a varie catastrofi avvenute dal giorno alla notte e se veramente come raccontato dalla scienza, il mutamento del campo magnetico terrestre non influisca sul cambiamento climatico.

Ma se a provocare il mutamento del campo magnetico fosse stato un fenomeno geologico esplosivo e potentissimo avvenuto nel sottosuolo come in effetti racconta il libro? Chi è che sarebbe in effetti in grado di calcolare gli effetti a breve e lungo termine di determinati eventi? E se come descritto nel libro, ci sono state tre o quattro fasi in cui è successa la stessa cosa, l’evento catastrofico è destinato a ripetersi?

Questo mi ha fatto pensare a Gobekli Tepe, di cui abbiamo ottenuto le prove incontestabili dai sedimenti che il tempio in pietra è stato volontariamente seppellito in un dato momento storico, forse come capsula del tempo costruita e seppellita con lo scopo di mandare un messaggio alle generazioni future. Ricordo che Gobekli Tepe secondo le date ufficiali è nata in un dato momento (guarda caso) alla fine dell’ultima era glaciale. E se quella capsula del tempo voleva portare fino a noi un messaggio che è strettamente correlato al monito che ci lancia qusto libro?

“Le prove schiaccianti, (si legge dal libro) quando messe in ordine, danno un quadro drammatico di quali aree sono state al Polo Nord, quando si sono spostate verso il polo e per quanto tempo sono state lì:”

E il libro ci fornisce un breve grafico con date e luoghi che in un dato momento storico si sono trovate al Polo Nord, e in effetti combaciano con molte leggende e testimonianze storiche correlate a catastrofi, glaciazioni, inondazioni e quant’altro.

Il libro sostiene che la storia di Noè e la Genesi biblica descrivano perfettamente un dato evento catastrofico e un personaggio divenuto poi storico che sopravvisse, e visto che riesce a datare il diluvio biblico di Noè in un dato momento, riferisce che l’evento catastrofico precedente produsse una storia ancora più astratta che non è altro che quella di Adamo Ed Eva e della distruzione del giardino dell’Eden.

Il libro è molto interessante e se in molti capitoli affronta da un punto di vista scientifico la questione riesce allo stesso tempo a fondere perfettamente anche miti, leggende e religioni che parlano della stessa cosa, ossia, di un evento catastrofico imminente avvenuto dal giorno alla notte.

E per dare un valore aggiunto alla sua lista, citerei anche Mohenjo Daro, capitale dell’antica civiltà Harappa svanita nel nulla dal giorno alla notte senza che nessuno abbia mai identificato dove si spostò o che cosa successe, solo macerie e civiltà perdute.

Il libro racconta della correlazione fra determinati eventi geologici, dello spostamento dei poli e del cambiamento del campo magnetico terrestre correlato alla scomparsa di determinate civiltà antiche. Non si limita a questo però, afferma anche che la prossima civiltà a subire il disastro imminente sarà la nostra. Mettendo in guardia il mondo con esempi pratici e approfondimenti scientifici degni di nota.

La domanda a questo punto rimane:

Se la scienza afferma letteralmente il contrario, se esiste una densa bibliografia in merito a quanto questo libro si sbagli; Perchè la CIA si sarebbe dovuta preoccupare di rendere Top Secret uno stupido libro catastrofista? Cosa sapeva che noi non sappiamo l’ufficiale dell’Aeronautica militare che scrisse questo libro? E perchè la CIA ha avuto talmente paura da censurarlo per 60 anni?

Il libro completo

Dopo aver pubblicato il mio video dove esponevo tutto il contenuto del libro, e il background relativo alla sua storia correlata alla CIA, alcuni utenti mi hanno contattato per e-mail facendomi notare che in effetti, esistevano copie quasi complete (120 pagine anzi che 280) digitalizzate del libro.

Si tratta di vecchi volumi editi in inglese e in un numero limitato che sono circolati prima che la CIA decise di segretare il tutto.

Fortunatamente l’immenso pozzo di informazioni che troviamo in internet ci ha aiutato a completare la ricerca attraverso quella che possiamo chiamare “fuga di notizie non autorizzate” attraverso questo libro che racconta la fine del mondo. Se posso condividere il libro completo qui di seguito è solo grazie all’attento lavoro svolto dai membri della community che come sempre, si preoccupano di approfondire e completare le mie ricerche.

Fammi sapere cosa ne pensi in un commento.

Seguimi sui social per rimanere aggiornato.

Clicca su una stella per votare

Voto medio 4.6 / 5. Totale voti: 62

Nessun voto. Vota questo articolo.

Omega Click Newsletter

Omega Click

Iscriviti per ricevere le notifiche dei nuovi articoli direttamente nella tua casella di posta.

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Condividi

5 commenti su “Adamo ed Eva, emerge il libro completo dal pozzo di internet, il libro segreto della CIA che racconta la fine del mondo”

  1. Sorvolando su Gesù rapito a Pasqua da un’astronave (sic 🤦‍♀️) il resto merita un’attento studio da comparare all’eccellente lavoro di Charles Hapgood e Graham Hancock.

  2. Charles Hapgood e Graham Hancock sono due autori e ricercatori noti per le loro teorie controverse riguardo allo spostamento dei poli e altre ipotesi sul passato dell’umanità. Mentre entrambi hanno scritto libri che hanno guadagnato una certa popolarità, purtroppo le loro idee sono considerate dall’ampia comunità scientifica come speculative e prive di prove solide.
    Hapgood sostenne la teoria di uno spostamento catastrofico dei poli terrestri nel passato, mentre Hancock ha espresso ipotesi riguardanti antiche civiltà scomparse e possibili eventi cataclismatici globali nel passato. A mio parere hanno fatto un eccellente lavoro e vanno molto approfondite☺️

  3. In realtà molti accadimenti sembrano trovare il loro posto nel complicato puzzle della storia della Terra. C’è solo una cosa che non mi torna: se i nostri lontani antenati hanno voluto inviarci un messaggio,. perchè non hanno adoperato il linguaggio matematico (per intendersi, quello che noi abbiamo adoperato per inviare un mess a potenziali civiltà aliene con il voyager)?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto