IL PROGRAMMA UFO DEL PENTAGONO

Omega Click – 09/05/2023

I piloti della Marina hanno parlato in più occasioni di oggetti che sembravano sfidare le leggi della fisica. Sono emersi dettagli su un misterioso programma UFO del Pentagono chiamato AATIP (Advanced Aerospace Threat Identification Program) – “Programma di identificazione della minacce aerospaziali avanzate” che venne investigato molto minuziosamente dai giornalisti del New York Times a partire dal 2017. Grazie al senatore Harry Reid, democratico del Nevada, leader della maggioranza al Senato, tutto ciò passò dall’ambito speculativo alla realtà dei fatti poiché fece in modo di rilasciare all’opinione pubblica un documento ufficiale del senato risalente al 2009 che testimonia l’esistenza di questo programma AATIP che si occupava di investigare il fenomeno UAP catalogando e monitorando gli avvistamenti che molto spesso venivano riportati dagli stessi militari. Lo scopo dell’AATIP venne messo più e più volte in discussione grazie a smentite e conferme continue da parte del governo nel momento in cui ricevette il pressing mediatico da parte del New York Times, prima (secondo le fonti del governo) non si occupava di oggetti volanti non identificati, poi non esisteva, poi di fronte all’evidenza fatta trapelare dal senatore Reid ammisero che esisteva e finalmente, grazie anche al contributo dell’insider Luis Elizondo capo del programma AATIP che fornì testimonianze e prove dirette, lo stesso governo, ammise che di fatti era un programma UFO.

Per il carissimo e tanto rimpianto senatore Reid, i video dei tre UAP ripresi dai sistemi d’arma degli Stati Uniti “sono solo un piccolo assaggio di ciò che il pubblico potrebbe imparare sugli UFO” Questo a testimonianza del fatto che, purtroppo, svolgendo una carica pubblica, anche se in pensione, era soggiogato dalle leggi sulla segretezza militare e impossibilitato a rivelare i retroscena di ulteriori avvistamenti o video classificati attualmente detenuti dall’Intelligence militare statunitense. In realtà il Pentagono non si è mai espresso in merito a ciò che ritraessero i video, ha solo detto che sono reali, che sono stati effettivamente ripresi dai piloti della Marina, e la stessa portavoce del Pentagono Susan Gough riferì a suo tempo che la comunità di Intelligence li reputa semplicemente non-identificati. Lo stesso Tom DeLonge, ex front man del gruppo pop Blink-182 con la sua “To The Stars Academy of Art and Science” che decise di occuparsi in prima persona di UAP, aiutò notevolmente la divulgazione dei “video della Nimitz” riferendo personalmente con il governo come appaltatore privato del programma UFO del Pentagono, che, da qualche anno a questa parte è parzialmente alla luce del sole.

Il predecessore di AATIP fu il programma AWSAP “Aerospace Weapon System Application Program” e possiamo andare indietro nel tempo arrivando fino al primo progetto di studio sugli UFO avviato nel 1947, il progetto Sign, precursore del Blue Book. Tutto ciò dimostra che la prima super potenza militare del pianeta non ha mai smesso di studiare gli UFO sin dalla metà degli anni 40.

Nella lettera di Reid si parla di veicoli avanzati non convenzionali.

Quelli che seguono sono tutti i documenti ufficiali e pubblici rilasciati ai sensi del Freedom Of Information Act in merito all’AATIP.

Inoltre, a fronte di una mia richiesta personale FOIA alla Defense Intelligence Agency in data 24 Gennaio 2023 ho ricevuto personalmente risposta con un link che mi ha indirizzato alla reading room elettronica del foia della DIA dove sono stati catalogati tutti i documenti elaborati dal programma AATIP tra i quali compaiono anche i Defense Intelligence Reference Documents (DIRDS) ossia studi avanzati compiuti da agenti esterni al governo, università o aziende private, su richiesta del governo, nell’approfondimento di tematiche che a quanto pare sono strettamente correlate con il programma UFO del Pentagono. Metamateriali, invisibilità, occultamento, Wormhole attraversabili ed energia negativa, tutte tematiche da Star Trek che però oggi giorno è possibile consultare direttamente dagli archivi ufficiali delle agenzie di Intelligence.

Accedi al sito ufficiale DIA e visita l’elenco di documenti AATIP.

Ti si aprirà una lista di voci, clicca su “Advanced Aerospace Threat Identification Program” (non ti puoi sbagliare perchè è la prima voce) e vedrai che dal menù a tendina ti si apriranno tutti i documenti disponibili.

Su documenti ufficiali si parla della manipolazione delle extra-dimensioni, di energia del punto zero, di propulsioni non convenzionali, vengono mostrati dei briefing di intelligence, delle lettere al Senato e si postula l’intera documentazione scientifica del programma UFO del pentagono attivo fino al 2017. Ti rimando ai documenti, tanto quanto ti rimando per ulteriori approfondimenti a tutti i video in merito che ho realizzato sul mio canale YouTube. Quello che segue è un vero e proprio TESORO documentale rimasto top secret per anni, un tesoro di documenti facenti parte del programma UFO del Pentagono direttamente scaricabili dal sito ufficiale della DIA e che mi sono preoccupato di indicizzare per voi. Dagli esperimenti sull’invisibilità agli Wormhole, la connessione fra fenomeno UFO/UAP e universo non è mai stato così evidente e dobbiamo ringraziare le grandi inchieste del New York Times se oggi giorno è possibile consultare carte di questo tipo. I documenti che seguono fungono da fonte aperta per giornalisti e ricercatori e presentano prove schiaccianti in merito all’operato del governo degli Stati Uniti in merito ai programmi UFFICIALI GOVERNATIVI di ricerca ufologica.

Scarica i documenti e seguimi sui social.

Clicca su una stella per votare

Voto medio 4.8 / 5. Totale voti: 20

Nessun voto. Vota questo articolo.

Omega Click Newsletter

Omega Click

Iscriviti per ricevere le notifiche dei nuovi articoli direttamente nella tua casella di posta.

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto