Il video UFO più incredibile di sempre? – UFO nello Utah

Omega Click 27/06/2023

Come dove e quando

Il video che ho deciso di presentare lo reputo uno dei video relativi ad oggetti volanti non identificati più clamorosi mai visti nella storia dell’essere umano. Non so di che cosa si tratta, ma dopo aver analizzato minuziosamente il caso ho come l’impressione che a questo avvistamento ripreso in alta risoluzione non sia data la giusta diffusione mediatica.


Quando osserviamo oggetti in volo stabile e stazionario in linea retta, si possono avanzare varie ipotesi in merito alla loro natura, spesso quando oggetti di questo tipo vengono ripresi di notte; palloni aerostatici, aerei, droni, punti luminosi, illusioni ottiche etc, ma cosa dire quando ti ritrovi di fronte ad un video in cui l’oggetto in questione fa degli evidenti cambi di direzione in pieno giorno a velocità così elevate senza boom sonico che quasi rischia di non entrare nell’inquadratura? E bene, in quel caso amico mio è giusto mettersi a sedere e riflettere su ciò che possa essere. Alla fine l’ufologia è questo. Non si tratta sempre e solo di analizzare casi sicuramente o quasi sicuramente alieni. Ma di riuscire a identificare l’identificabile.

Beaver Utah, Sam Chortek e Jimmy Chappie, due documentaristi con un drone DJI Phantom hanno ripreso uno strano oggetto supersonico.

Come potete vedere nel video rallentato che ho caricato su YouTube con tanto di analisi in primo piano, l’oggetto compare dalla valle, si rende subito osservabile, ruota il proprio asse, e vira schizzando di fronte alla telecamera del drone.

Il video non è un fake

La prima cosa che puoi pensare è che si tratti di un video troppo, veramente troppo clamoroso per essere vero, se devo essere onesto questo è quello che ho pensato la prima volta che l’ho visto “deve essere sicuramente un artefatto digitale” E bene no! Non si sa ancora bene che cosa ritragga, ma il video non è alterato digitalmente. Questo è stabilito dagli investigatori di History che hanno fatto un lavoro certosino ingaggiando veri e propri analisti forensi.

La fase successiva è stata quella di approfondire l’indagine a livello informatico estrapolando il più possibile dalle informazioni digitali. Una volta immesso il video nel software, questo, sputerà fuori ciascuno dei singoli fotogrammi ed eseguirà tutti i metadati dei video attraverso questo software all’avanguardia progettato per valutare se l’oggetto si muove in modo coerente rispetto all’ambiente circostante. (Per una profonda comprensione di ciò che stai leggendo ti consiglio di guardare il mio video su YouTube che ti ho incollato sopra)

Usare questi software avanzati di analisi video signori equivale a dissezione e separare chirurgicamente ogni singolo fotogramma di un video e determinare come si comportano i pixel a livello informatico numerico. Il software analizza il movimento di ogni singolo fotogramma del video per creare poi, una mappa visiva che mostrerà eventuali incoerenze nel movimento degli oggetti creando dei vettori.

I vettori di movimento sono quelle piccole frecce che vedete nello schermo e ci dicono esattamente come si comporta quell’oggetto prevedendo la sua prossima mossa. Il software infatti assegna vettori sotto forma di frecce a ciascun pixel, movimento e direzione per fotogramma del video. E facendo tutte le analisi del caso non è venuta fuori nessuna prova relativa ad un video fake.

Sam Chortek e Jimmy Chappie, i due documentaristi protagonisti dell’evento, stavano volando con il loro drone “DJI Phantom” ai piedi di Beaver, nello Utah, e hanno registrato un oggetto talmente veloce da risultare quasi impercettibile. Infatti nella telefonata con il canale “Brian Hanley” che ho personalmente contattato, lo stesso Chortek ha confermato che si trovata a circa 120 metri dal drone e che non ha visto ne sentito assolutamente niente e che solo quando sono andati a controllare il formato grezzo del video, il formato RAW della clip si sono accorti di aver ripreso quella che assolutamente definirei come una chiarissima prova di un oggetto solido che sfreccia di fronte alla telecamera.

Per tutte le analisi del caso e per visionare con i tuoi occhi il filmato in prima versione, guarda il mio video su YouTube e se ti piacciono questi contenuti iscriviti al canale e alla Newsletter del sito.

Commenta e valuta questo articolo.

Seguimi sui social per rimanere aggiornato.

Clicca su una stella per votare

Voto medio 4.7 / 5. Totale voti: 35

Nessun voto. Vota questo articolo.

Omega Click Newsletter

Omega Click

Iscriviti per ricevere le notifiche dei nuovi articoli direttamente nella tua casella di posta.

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Condividi

1 commento su “Il video UFO più incredibile di sempre? – UFO nello Utah”

  1. Ciao Omega,
    ho visto anch’io nel 2002 sfrecciare un “puntino” grigio chiaro in cielo, nei pressi di Chieri (TO) ma se l’ho visto significa che viaggiava ad una velocità inferiore a 5.000 km/h: viaggiavo in collina e quindi avevo davanti solo le cime delle colline più basse e tutto il cielo azzurro, limpido; erano le 07:00 del mattino, in primavera e andavo a lavorare in auto, traffico zero, quando dalle montagne (montagne che contemplano anche una vetta famosa, il Monviso) lontane almeno 40-50 km con un bel tratto di pianura, ho visto arrivare quel puntino, velocissimo, ha attraversato tutto lo spazio visibile dall’auto in meno di 2-3 secondi, sparendo alle mie spalle con una traiettoria sud-ovest/nord-est… non l’ho mai detto a nessuno, tranne ai familiari che erano stupiti quanto e più di me. Secondo te poteva essere la stazione spaziale orbitante? penso di no perchè era troppo basso, forse 2-300 m d’altezza….e non era un caccia Tornado o altri dello stesso tipo, nessun rumore e poi era troppo veloce!. ti tingrazio per il grande e difficile lavoro che fai per informare tutti noi, ti seguo dal 2016 se nn erro, però mi interesso di questi fenomeni sin dagli ’90, ma le poche notizie che ho ottenuto, le ho ricavate solo su internet alla fine degli anni 90 appunto. Grazie mille Omega e buon lavoro, sei un grande ( lo dicono anche Nick Pope e Avi Loeb!)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto