ufo – incidente 207

Omega Click – 03/05/23

Se parli dell’UFO “Tic Tac”, tutti penseranno immediatamente all’incontro del 2004 che coinvolse i piloti della marina con la USS Nimitz, ma ciò di cui molte meno persone sono a conoscenza è che c’è stato un evento UFO all’ombra della capitale americana prima di entrambi questi eventi, sia prima dei caroselli sia prima del caso Nimitz e il caso in questione, potrebbe anche aver caratterizzato a sua volta un velivolo senza ali di forma oblunga simile ad un Tic-Tac. L’evento in questione è degno di nota per diversi motivi e il racconto è molto avvincente. Soprattutto, parliamo di materiale assolutamente inedito in Italia. Documenti ufficiali inediti. Non solo i dettagli dell’incontro sono ben documentati, ma i documenti si trovano negli archivi nazionali degli Stati Uniti. Basta una semplice ricerca su Google, accedere al National Archive degli Stati Uniti sul loro sito .gov (sito governativo) e consultare i documenti !

Inoltre, piuttosto che alcuni avvistamenti anonimi o registrati da comuni cittadini e poi riportati alle autorità come spesso succede, questa volta parliamo di più testimoni militari la cui reputazione è risultata essere inattaccabile !

L’incidente 207 cari signori, inedito nel nostro paese fino a questo momento è stato messo all’epoca sotto il progetto Sign e registrato negli archivi dell’Operazione Blue Book come incidente di carattere ufologico.

Il Progetto Sign era uno studio ufficiale del governo degli Stati Uniti sugli oggetti volanti non identificati intrapreso dall’USAF – United States Air force e attivo per la maggior parte del 1948. Quelli che avete il piacere di scaricare cari amici sono documenti ufficiali di intelligence rilasciati dopo 50 anni che fanno riferimento al suddetto progetto governativo di studio degli UFO. Documenti ufficiali consultabili da chiunque tramite gli archivi elettronici delle agenzie di intelligence dalla provenienza incredibile. Il progetto è stato istituito nel 1948 dal generale dell’aeronautica Nathan Twining, capo dell’Air Technical Service Command, ed è stato inizialmente chiamato “Project “SAUCER. L’obiettivo del progetto era quello di raccogliere, valutare e distribuire all’interno del governo tutte le informazioni relative agli avvistamenti UFO, sulla base del presupposto che potessero rappresentare un problema di sicurezza nazionale. Questa signori è storia largamente documentata.

Il 27 aprile 1949, l’US Air Force pubblicò un documento preparato dalla Divisione Intelligence dell’Air Materiel Command a Wright Patterson in Ohio. Il documento affermava che mentre alcuni UFO sembravano rappresentare velivoli reali, e quindi, mentre una nota percentuale di avvistamenti rimanevano inspiegabili, non c’erano dati sufficienti per determinare la loro origine. Escamotage ovviamente messo in piedi per distogliere l’attenzione pubblica dal progetto in modo che potessero portare avanti le indagini sugli UFO ad altissimi livelli senza che il pubblico desse fastidio. Secondo le informazioni “rifilate” al pubblico però quasi tutti i casi potevano essere spiegati da cause ordinarie, ma, chissà come mai, il rapporto del progetto Sign, raccomandava in ugual modo di continuare le indagini su tutti gli avvistamenti. Il progetto Sign fu il precursore del Progetto Grudge e il progetto Grudge cari signori, fu il precursore del Progetto Blue Book. Il progetto Sign studiò l’incidente 207 di cui vi parlerò oggi e siccome in molti se ne escono sempre fuori con la scusa che li fa dormire tranquilli che gli UFO sono semplicemente il frutto della neonata industria ipersonica, vi anticipo che questo incontro UFO del tutto anomalo e inspiegabile risale al 1948. Un tempo in cui neanche il primo satellite era in orbita figuriamoci strani velivoli ipersonici.

Se volavano, non erano prodotti dalla razza umana.

L’incidente 207 ebbe luogo nei cieli sopra la Andrews Air Force Base nel Maryland il 18 novembre 1948. Un paio di aerei militari, due T-6 si stavano avvicinando alla base quando si sono imbattuti in qualcosa che nessuno di loro riusciva a spiegare. I testimoni hanno vagamente descritto l’oggetto come una “palla oblunga” o “ovale”. Forma che potrebbe tranquillamente essere ricondotta al Tic-Tac della Nimitz, anche se comunque quella marca di caramelle non esisteva nel 48, quindi come avrebbero raccontato un oggetto del genere ? come un oggetto oblungo, raccontarono sui rapporti ufficiali sia dei piloti, che di alcuni testimoni militari a terra che l’oggetto non aveva ali o superfici di controllo, non aveva una coda e che a volte proiettava una sorta di raggio di luce bianca. L’incontro venne segretato e ciao, fine, tanti saluti. Ne sto riparlando io adesso nel 2023 dopo esattamente 74 anni. Trovo eclatanti questi casi perchè abbiamo di fronte due blocchi, il primo blocco che testimonia con certezza attraverso record storici ufficialmente rilasciati che l’evento è sicuramente accaduto, infatti oltre ad essere accaduto è stato riportato attraverso la catena di comando con report storici timbrati e firmati e inserito in un programma di studi ufficiale governativo, e poi abbiamo il secondo blocco che si riferisce alla data. Questo mi diverte perchè se ci pensate, la data è veramente una data drastica, direi “fulminante” per i debunkers perchè non solo oggetti di forma ovale non sono aerodinamici e quindi non potrebbero volare, ma inoltre parliamo del 1948. Cosa volava nei cieli del pianeta in grado di compiere salite e discese a spirale ingannando gli aerei militari nel 1948 ?

Un pilota del T-6 ha tentato di avvicinarsi ma a quel punto l’oggetto oblungo senza superfici di controllo e quindi, il Tic-Tac, ha mostrato “estrema manovrabilità” ed è sparito compiendo manovre che il pilota non aveva mai visto. Tutto questo è successo nei pressi di una base militare altamente sorvegliata. L’incontro 207 sarebbe continuato per quindici o diciotto minuti sorvolando la Andrews Air Force Base e le prestazioni dell’oggetto erano diverse da qualsiasi cosa i piloti avessero visto in precedenza. Il primo era il sergente maggiore John Kushner, un caposquadra che era a terra di guardia all’aeroporto. Kushner ha detto agli investigatori del Progetto Sign che “non sembrava assolutamente un aereo” e poi c’erano tre piloti in volo coinvolti nell’incontro.

Il primo era il 2° tenente Henry Combs, che pilotava un T-6. Combs ha descritto l’oggetto come “capace di tattiche evasive e controllate e capacità di eseguire cerchi stretti” riferendo sui rapporti che l’UFO era in grado di eseguire “ascensioni verticali velocissime” L’altro pilota del T-6 era il 2° tenente Kenwood Jackson che ha detto agli investigatori che l’oggetto “poteva salire verticalmente e quindi avrebbe raggirato l’aereo per continuare le sue manovre nei pressi della base” Ha riferito che dopo la fine dell’incontro, l’oggetto è scomparso dalla vista a nord-est e la testimonianza di quei due piloti è stata confermata da un terzo pilota, il 2° tenente Glen Stalker.

Tutto nero su bianco signori su carte ufficiali. Le parole, il debunking e le speculazioni stanno a zero, carte storiche ufficiali direttamente dagli archivi del Progetto Sign che raccontano di un oggetto oblungo senza ali o superfici di controllo visibili.

il tenente Combs ha tentato di avvicinarsi all’oggetto e ciò gli ha permesso in seguito di descriverlo molto bene. Il tenente Jackson lo ha descritto come emanante “un bagliore opaco” Emanava luce propria. Quando Combs ha provato di nuovo ad avvicinarsi, l’oggetto è entrato in una manovra a spirale verso il basso e i piloti hanno detto che era in grado di eseguire virate più strette del loro aereo e quando Combs è riuscito a superarlo, Jackson lo ha descritto mentre eseguiva una “salita verticale” prima di rallentare e ricadere di nuovo dietro di loro. Voglio dire, ora, ok essere analfabeti, però, sarete con me che tutte queste sono prestazioni davvero impressionanti da attribuire ad un pallone meteorologico del 1948 non trovi ? Guarda il mio video di YouTube e approfondisci.

Accedi al sito ufficiale

Clicca sul pulsante, accedi al sito ufficiale e visiona tu stesso i documenti del caso dal sito.

Clicca su una stella per votare

Voto medio 5 / 5. Totale voti: 22

Nessun voto. Vota questo articolo.

Omega Click Newsletter

Omega Click

Iscriviti per ricevere le notifiche dei nuovi articoli direttamente nella tua casella di posta.

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto